/*Google Analytics*/

Le professioni del futuro

10 Ago 2022 | Social Innovation

Dal crypto artist allo sviluppatore web 3.0, il mondo del lavoro ruoterà attorno ai concetti di iperconnettività, immersività e decentralizzazione

Si parla spesso di professioni del futuro, ma alla luce della velocità dell’innovazione tecnologica i mestieri dell’economia digitale sono in continua evoluzione. L’Internet di oggi e di domani si concentra su blockchain, intelligenza artificiale, Nft e Web3, in continuità con il passato, ma con la necessità di formare e inserire nel mondo del lavoro figure altamente specializzate.

Secondo un’indagine condotta da Aulab, la prima coding factory italiana, le parole chiave del Web 3.0 sono immersività, iperconnettività e decentralizzazione e intorno all’idea di un contenitore di infiniti potenziali metaversi si trovano database – decentralizzati e indipendenti – che certificano autenticità e sicurezza per ogni tipo di informazione digitale.

Concetti, questi, che appaiono distanti dalla quotidianità, ma tecnologie come la blockchain hanno un impatto trasversale in settori produttivi che vanno dalla finanza alla logistica, aprendo nuove opportunità anche nel mondo del lavoro. Prendendo in esame gli annunci di lavoro pubblicati su LinkedIn tra il 2020 e il 2021, la ricerca di esperti in questo settore e in quello delle cripovalute, sia in ambito finance che tech, ha registrato una crescita pari al +395%.

Tenendo conto delle competenze digitali ormai ritenute fondamentali al pari delle caratteristiche di queste tecnologie – quali velocità, adattabilità e flessibilità – Aulab ha identificato le cinque professioni simbolo del futuro dell’economia del metaverso. Scopriamole insieme.

Web3 Developer

Insieme ai tecnici che già operano a livello di back end e front end, su questa figura convergeranno tutte le competenze di base degli sviluppatori Web e la specializzazione su argomenti come la blockchain e i suoi standard.

Esperto di cybersecurity

Se il Web3 garantisce maggiore sicurezza di beni e dati digitali, siamo comunque in una fase iniziale dello sviluppo di questa tecnologia perché l’architettura portante è ancora perfettibile e giovane. Per questo motivo, le competenze più rilevanti nello sviluppo di un metaverso basato su blockchain saranno riconducibili ai professionisti che dovranno mettere in sicurezza questi ambienti, assicurando che i sistemi garantiscano una reale tenuta.

Web designer

Il metaverso, come molti di voi già sapranno, si avvale anche delle risorse e delle applicazioni di realtà virtuale e realtà aumentata. Come l’esplosione del Web ha portato alla nascita della figura del Web Designer, così oggi si aprono per queste professionalità nuove opportunità di sviluppo e disegno degli spazi digitali che abiteremo in futuro, che potrebbero derivare anche dal mondo dei videogiochi e che richiedono esperienza di navigazione in 2D e ambienti 3D abilitati ad interagire con la dimensione fisica del mondo reale e offline.

Innovation manager

Il Web3 diventerà presto uno snodo evolutivo importantissimo per le aziende di ogni tipo e dimensione ed è qui che entrerà in gioco la figura dell’innovation manager come esperto, sia teorico che pratico, che avrà il compito di aiutare le organizzazioni a sfruttare le opportunità del metaverso e della blockchain e di guidare i processi di trasformazione per rinnovare i modelli aziendali, aprendo così nuove opportunità di business in spazi inesplorati.

Crypto artist

I crypto artist sono, infine, coloro che avranno scommesso sul valore degli NFT (non-fungible token) come certificati di proprietà di beni digitali da vendere ad appassionati e collezionisti. Proprio come già accade nel mercato dell’arte tradizionale, ma con l’unica e sostanziale differenza che queste opere saranno pagate in cryptovaluta.

Potrebbe interessarti

Share This